Carnevale anti Crisi

vestiti di carnevale

Carnevale anti Crisi

Carnevale anti-crisi: fai da te o costumi low cost?

L’Italia è un Paese nel quale è molto ben radicata la tradizione di celebrare e festeggiare il Carnevale, anche per merito di una storia più che millenaria in tale ambito.

Infatti, oltre agli eventi maggiormente noti e celebrati come ad esempio il Carnevale di Viareggio, il Carnevale di Venezia oppure quello di Putignano, non c’è una sola località italiana in cui i cittadini, quanto meno nel giorno di martedì grasso, non si lasciano andare in sfrenati festeggiamenti con tanto di maschera e costume. Una festa che ogni bambino aspetta in spasmodica attesa ogni anno ma che viene ugualmente apprezzata dai più grandi.

Nei maggiori carnevali come nel caso di quello di Viareggio, infatti, sono davvero un numero esiguo i bambini ed i rispettivi genitori presenti alla manifestazione che non si lasciano conquistare dai colori e dalla gioiosità del momento indossando un costume caratteristico, magari mentre si ammira il passaggio dei carri allegorici oppure dei sempre allegri gruppi mascherati.

Dunque, come ogni anno in questo periodo, arriva il momento nel quale occorre pensare a quale sia il costume per il proprio bambino e magari per se stessi. Chiaramente la migliore soluzione sarebbe quella di recarsi in un negozio che vende oppure affitta tale tipologia di prodotti e quindi scegliere quello che più di tutti, centra al meglio il proprio gusto.

Naturalmente questa è una soluzione quanto mai funzionale e di semplice realizzazione ma non economica ed in un periodo come quello che sta attraversando l’Italia di particolare difficoltà finanziaria non è certamente un aspetto da sminuire.

Per ovviare a tale problematica ci sono delle opzioni alternative che renderanno ugualmente indimenticabile il vostro Carnevale e quello dei bambini. In particolare si può pensare di acquistare costumi di carnevale low cost oppure di dedicarsi alla stimolante realizzazione di costumi di carnevale fai da te.

Come già accennato in precedenza, i costumi di Carnevale normalmente acquistati in un negozio specializzato in questa particolare categoria di prodotti, hanno un costo che spesso e volentieri risulta per nulla irrilevante. Tuttavia, seguendo dei semplici consigli si può pensare di superare il problema utilizzando le straordinarie potenzialità della rete web.

Nello specifico si possono consultare dei siti e-commerce, ossia dei negozi virtuali sul carnevale che trattano l’articolo dei costumi di Carnevale e che mediamente presentano costi fino al 50% più bassi rispetto a quelli dei costumi comperati nei negozi tradizionali.

Questo è reso possibile grazie al fatto che la vendita sul web abbatte in maniera rilevante quelli che sono i costi logistici a cui solitamente un commerciante è sottoposto come ad esempio l’affitto del locale dove viene messa a disposizione del cliente la merce, lo stipendio di uno o più commessi e via dicendo.

Il risparmio del venditore si trasforma in risparmio anche per il compratore che può quindi accedere a costumi low cost di ottima qualità. Dunque, non resta che setacciare in lungo e largo lo sconfinato mondo del web, scegliere il vestito di cui si è interessati e quindi farselo comodamente spedire a casa propria.

Sicuramente stimolante è la creazione di costumi di Carnevale a casa propria con uno dei più classici fai da te.

D’altronde alzi la mano chi almeno una volta nella propria vita non si sia confezionato da solo un costume oppure se lo sia fatto realizzare da un proprio familiare.

Per fare ciò non sono necessarie conoscenze particolari alla stregua di un sarto bensì avere tanta fantasia, voglia di fare e magari di stupire.

Ad esempio per i bambini più piccoli si possono pensare a mille soluzioni magari prendendo spunto da uno dei cartoni animati che quotidianamente seguono per mezzo della televisione.

Una possibile idea può essere quella di un piccolo gnomo dei boschi per la cui realizzazione è sufficiente una vecchia cintura che non si utilizza più, un po’ di stoffa di colore verde, un cappellino marrone che può essere ottenuto tagliando opportunamente della stoffa più consistente, una calzamaglia di un verde più chiaro ed il gioco è fatto.

Per i più grandi c’è ancora maggiore raggio di azione in quanto si possono riprodurre situazioni della vita quotidiana ed ossia come un ragazzo perennemente attaccato al proprio personal computer, un giocatore di calcio in tenuta da gioco, un gigantesco smartphone da realizzare con un po’ di cartone, una bellissima macchina sportiva e tantissimo altro.

Naturalmente sono sempre molto apprezzate anche le idee più classiche con personaggi del passato come il pirata Barbanera, Napoleone Bonaparte, Giulio Cesare, un Veneziano all’epoca della Serenissima e chi più ne ha più ne metta. Per realizzare è sufficiente qualche vecchio vestito da riadattare opportunamente.